Post recenti

Revolution Plus si integra al Channel Manager Figaro

Come il vino buono. Più passa il tempo, più diventa buono. Lo stesso vale per Revolution Plus, il tuo software di Revenue Management.

Da oggi, infatti, permette l’integrazione con Figaro, il channel manager che facilita al massimo l’aggiornamento delle tariffe degli hotel sui portali di prenotazione, ottimizzando le vendite sul web.

L’ideale per singoli hotel e piccole catene

Rappresenta la soluzione ideale per tutte le strutture alberghiere e ricettive, in particolare per gli hotel singoli (la maggioranza dei casi) e per le piccole catene alberghiere.

Il “matrimonio” con Figaro rappresenta un altro tassello che arricchisce Revolution, aprendosi a uno strumento che sta prendendo piede in Italia proprio grazie alla sua grande efficienza.

Tra i vantaggi offerti da Figaro quello di far risparmiare tempo. Gli aggiornamenti sui portali si fanno con un’unica interfaccia. Basta un click sul mouse per ritoccare tariffe, impostare le disponibilità, minimum stay, aperture e chiusure.

Più ricavi con le tariffe aggiornate in tempo reale

Al tempo stesso permette di ampliare i margini di ricavi grazie all’aggiornamento automatico delle tariffe sul tuo sito e sui portali definendole man mano sulla base dell’andamento delle prenotazioni.

Un accorgimento “easy” ed efficace, in perfetta sintonia con il software Revolution Plus e con le strategie di Revenue Management Alberghiero che hanno guidato la sua progettazione.

Facile da usare anche sullo smartphone

La gestione delle vendite online è ulteriormente facilitata dalla possibilità di usare Figaro direttamente dallo smartphone.

Si può seguire l’andamento di prenotazioni – ed eventualmente intervenire – in qualunque momento della giornata, ovunque ci si trovi.

La facilità di adattamento di Figaro ai dispositivi mobili ti semplifica la vita. E riduce gli snervanti sprechi di tempo di altri channel manager.

Naturalmente tutte queste funzioni di integrano alla perfezione anche con Revolution: viaggiano sulla stessa frequenza d’onda quando si parla di ritocchi alle tariffe, di disponibilità, minimun stay e chiusure e aperture.

Figaro parla italiano, come te

Altro vantaggio non trascurabile di Figaro: parla la tua stessa lingua, l’italiano. Non è un dettaglio di poco conto.

Se non conosci l’inglese tecnico si potrebbero creare degli inconvenienti con un software straniero, mentre questo channel manager tutto italiano spiega ogni cosa con la massima chiarezza.

Rende le cose semplici in tutto e per tutto. Anche e soprattutto quando si vuole contattare l’assistenza tecnica.

Ecco, dunque, alcune buone ragioni che hanno spinto Revolution Plus a integrarsi con Figaro.

Insieme per far crescere la tua azienda

Fondamentalmente lavorano per lo stesso obiettivo. E cioè: farti risparmiare tempo, farti lavorare meglio, permettere alla tua struttura di esprimere al massimo le sue potenzialità in termini di guadagni.

Che poi altro non è che la missione principale del Revenue Management Alberghiero. Quello vero.

Revolution PlusRevolution Plus si integra al Channel Manager Figaro
Continua a leggere

Nuova integrazione PMS e Channel Manager: Bedzzle

E’ inarrestabile l’attività di integrazione di Revoltuion Plus, il nostro software di Revenue Management, con i principali strumenti di lavoro per le strutture ricettive.

Dopo i PMS Direct Holiday e WebHotel, il channel Room Cloud e non ultimo con il Booking Engine Dhynet, è la volta di Bedzzle.

L’integrazione sviluppata e operativa con Bedzzle è sia come channel manager per l’invio tariffe che come PMS, dal quale confluiscono in automatico, in Revolution Plus, i dati occupazionali.

A breve, inoltre, Bedzzle predisporrà anche la modalità per consentire direttamente da Revolution Plus di lavorare sull’inventario.
In questo modo Revolution Plus, per tutte le aziende che utilizzano Bedzzle, diventa una centrale strategica per la gestione globale e intelligente delle tariffe sull’intero inventario.

Bedzzle è una piattaforma cloud all-in-one made in Italy adatta sia se si è un grande hotel, un agriturismo o appartamenti vacanze.

Un software alberghiero professionale completo, con soluzioni tecnologiche innovative, una suite di strumenti avanzati e facili da usare, accessibile a tutti, anche per le microstrutture, per gestire i canali di vendita e controllare la struttura attraverso il PMS, Booking Engine e Channel Manager.

Per molti avere una reception totalmente automatizzata e uno strumento per gestire in modo facile, prenotazioni, camere, archivio clienti e tutte le mansioni giornaliere per la gestione della struttura, oggi si arricchisce dal vantaggio di disporre di Revolution Plus per la gestione avanzata delle politiche tariffarie, del pricing dinamico, vendite dirette e vendite multicanale.

Revolution PlusNuova integrazione PMS e Channel Manager: Bedzzle
Continua a leggere

Perché nel nostro Software non c’è un Rate Shopper

Revolution Plus, il nostro software per il Revenue Management, non ha un Rate Shopper. E non perché ci siano problemi tecnici che lo impediscano, ma semplicemente perché è uno strumento che non serve per determinare le tariffe da applicare.

Normalmente mi viene detto dagli albergatori che il rate shopper serve per capire come sono posizionati i competitor, per non essere troppo fuori dai loro prezzi, quindi per allinearsi agli altri.

Quello che stiamo dicendo da tempo è che questo tipo di ragionamento è sbagliato.

Questo vuole dire che le mie tariffe di vendita sono fatte in funzione di quello che stanno facendo gli altri e che io mi adeguo.

Ma chi ha detto che gli altri stiano facendo la cosa migliore per vendere? Chi ha detto che gli altri siano più bravi di me (altrimenti perché guardarli)?

Non sempre l’erba del vicino è più verde…

Quando vedete un prezzo di vendita di un vostro competitor, sapete perché ha deciso proprio quella cifra?

Sapete quale è la loro occupazione, sapete quale è la loro aspettativa di vendita? Sapete ogni quanto controlla l’andamento delle prenotazioni?

Sapete quanto competente è in materia di prezzi? Sapete…. e si potrebbe andare avanti a lungo, trovando mille domande alle quali non potete avere risposte certe.

L’errore da evitare: allinearsi ai competitor

L’unica cosa certa che avete è la vostra occupazione attuale e il vostro storico. Su questi dati dovete basare la vostra politica tariffaria, ignorando completamente quello che stanno facendo gli altri.

Quello che accade quando si guardano i competitor è che ci si allinea a loro, creando volontariamente o involontariamente una forma di cartello.

Significa che se un cliente vuole venire nella vostra zona deve pagare quella cifra, se vuole spendere meno deve andare altrove.

Normalmente il cliente che può scegliere e decidere liberamente, va altrove. O, peggio, rimane a casa, creando danni economici enormi.

Eh sì, perché io parlo di un cliente, ma su certe destinazioni i clienti che decidono di non venire o andare altrove possono essere 10, 100 o anche di più.

La strada per scegliere la tariffa migliore

Se voi vedete che gli hotel dei vostri (supposti) competitor hanno prezzi per un certo periodo intorno ai 100 euro e voi volete vendere, decidete di mettervi a 90 o addirittura a 80 in modo da essere più competitivi.

Questo ammette implicitamente che i vostri competitor conoscono il giusto prezzo di mercato e voi vi regolate su quello che fanno loro.

Ma se invece il corretto prezzo di vendita fosse 50? Scendereste così tanto rispetto agli altri?

Ma si arriva anche a fare ulteriori danni economici, perché durante i periodi di alta occupazione, se seguite i vostri competitors rischiate di incassare meno di quello che potreste.

Qui non sto parlando di maggiore occupazione, di vendere di più camere, ma di maggiori incassi. Se i vostri competitors sono a 100, voi vi mettereste a 150 o 200?

Molto probabilmente no. E questo significa che incasserete meno di quello che avreste dovuto, livellando i prezzi dell’alta occupazione verso il basso.

Come regolarsi in alta e bassa stagione

Il problema più comune di un hotel è quello di avere prezzi troppo alti durante la bassa occupazione e prezzi troppo bassi durante l’alta occupazione, come se pensasse che rimanere in una certa fascia di prezzo minimo/massimo fosse la cosa corretta.

Questa idea è talmente diffusa che giustifica il vostro allinearsi agli altri.

I prezzi che fanno i vostri competitor possono essere corretti per la loro situazione, ma non è detto che siano giusti per voi (per esempio hanno gruppi già confermati e voi no).

Va considerata anche la loro brand reputation e la visibilità che hanno on line, oltre agli eventuali accordi con Tour Operator e il numero di camere date in allotment.

E, infine, anche la capacità di gestire al meglio il nuovo andamento delle prenotazioni on line.

Ecco perché diciamo no al rate shopper

Insomma: niente vi dice che quei prezzi siano di mercato. Per evitare che facciate errori di tariffa, abbiamo deciso di non mettere il rate shopper su Revoluton Plus.

Fate le vostre tariffe secondo la vostra logica, controllate tutti i movimenti di prenotazioni che ricevete e decidete autonomamente se cambiare i prezzi.

Pensate con la vostra testa, vedrete che i risultati arriveranno.

Revolution PlusPerché nel nostro Software non c’è un Rate Shopper
Continua a leggere

Integrazione Booking Engine Dhynet, App e funzionalità

Cresce e si arricchisce di nuove funzionalità Revolution Plus, il sistema di Revenue Management che aiuta gli albergatori a definire le migliori tariffe di vendita in tempo reale.

Tra le ultime novità spiccano la nuova App e una nuova integrazione.

Nel suo portfolio, il software di Revenue Management Alberghiero ha infatti aggiunto il Booking Engine di Dhynet, l’azienda che sviluppa in particolare prodotti e servizi per il settore alberghiero e ricettivo.

Il software di Booking Engine concepito da Dhynet, grazie a un sistema molto intuitivo, facile da usare (come Revolution), consente alle strutture ricettive di ricevere prenotazioni online dirette.

Al tempo stesso permette di gestire altre proposte commerciali (offerte promozionali, codici sconto, ecc) e di tenere sotto controllo la disponibilità delle camere.

I vantaggi per gli albergatori

L’integrazione di Revolution Plus con questo booking engine è destinata a portare vantaggi e facilitazioni agli albergatori e in particolare a chi, in hotel, gestisce materialmente una mole di dati e informazioni.

Configurando in maniera opportuna Revolution, si potranno inviare al booking engine di Dhynet tariffe, minimum stay, chiusure e disponibilità.

E, così come già accade con gli altri channel manager, consente di tenere allineato l’inventario di Revolution con quello di Dhynet.

Ma questa non è l’unica novità in casa Revolution.

Ce n’è anche un’altra molto importante, destinata a dare un aiuto e una comodità in più a chi già adopera questo sistema di Revenue management.

Nasce una APP Revolution… aria

È stata infatti messa a punto anche la APP di Revolution.

Si possono cioè avere tutte le informazioni a portata di mano, direttamente sullo smartphone. In qualunque posto, in qualunque momento, si può interagire con il software in modo facile, veloce e intuitivo.

Dal primo marzo 2018 l’APP di Revolution per dispositivi Android è scaricabile dal Google Play Store.

App Revolution PlusL’invio di notifiche push e modifiche da App

Per quanto riguarda la App, è attiva la procedura che consente di inviare notifiche push da Revolution a smartphone.

Ma le strutture che hanno già altre tipologie di alert configurate potranno comunque continuare a usufruirne, usando lo stesso sistema di notifiche push.

Le nuove funzioni permetteranno naturalmente di modificare direttamente dalla App tariffe e inventario (minimum stay, disponibilità, chiusure/aperture).

Altre nuove funzionalità

Nel frattempo Revolution si aggiorna, migliorando le sue funzionalità.

Alcune di queste riguardano il calendario e gli highlights, ossia la visualizzazione di pickup positivi e negativi nella dashboard.

Revolution PlusIntegrazione Booking Engine Dhynet, App e funzionalità
Continua a leggere

Perché un software Revenue non sostituisce l’uomo

Molte volte mi è stato chiesto qual è l’algoritmo che fa i prezzi di Revolution Plus.

Faccio fatica a convincere le persone che non c’è nessun algoritmo: le decisioni tariffarie vengono prese dal Forecast Manager sulla base delle informazioni che ci sono su Revolution Plus.

Facce perplesse e dubbiose: “E allora a cosa serve il vostro software revenue?”. Serve a raccogliere e ordinare i dati importanti e a renderli utili e comprensibili, in modo da poter decidere la tariffa di vendita da applicare.

Uno strumento che aiuta ma non sostituisce chi lavora

Questa spiegazione smorza gli entusiasmi, poiché non fa il lavoro al posto di qualcuno, ma mette questo qualcuno in condizione di lavorare al meglio.

Spesso mi viene chiesto anche: dopo quante camere vendute si alza il prezzo? È una domanda fondamentale per chi vuole fare prezzi dinamici, ma la risposta è complicatissima perché richiede di valutare tantissimi aspetti.

Anche in questo caso, quando cerco di spiegare le variabili principali, vedo dalle espressioni del viso la delusione, perché considerano questi aspetti troppo complicati da capire e fare propri.

La sensazione che ho negli ultimi tempi è che parlare di strategia di vendita, di tecniche di vendita e di prezzi sia qualcosa che non interessi più tanto.

O, meglio, interessa tutti; ma appena si scende nel dettaglio e si cominciano a considerare tutte le variabili, la cosa diventa complicata e allora si cerca un software che pensi al posto nostro.

Si può anche alzare il prezzo ogni 3 o 5 camere vendute, ma siamo sicuri che sia la cosa corretta?

Quello che i software per il Revenue non pensano

Le prime domande che mi vengono in mente sono: ma da che prezzo siamo partiti a vendere? Chi lo ha calcolato e come? Questa regola vale per tutti i giorni dell’anno? Quante tipologie di camere ha l’hotel? Vengono considerate separatamente?

Qual è l’obiettivo di questa struttura in questo momento? Sviluppo? Mantenimento del fatturato? Il loro Pms è in grado di dargli le informazioni dettagliate nel modo corretto?

Poi andrebbero considerate le tipologie di prenotazioni, il pick up, il meteo, gli eventi. E poi c’è il controllo costante per capire se gli aumenti tariffari applicati stanno dando i risultati sperati oppure no.

Occorre inoltre valutare analisi correttive dove necessarie.

Insomma: sono tante operazioni. Un buon software per la gestione revenue può aiutarti a farle, ma queste richiedono comunque una persona per valutarle.

Intelligenza artificiale? Meglio fidarsi di quella umana

Non dico che in futuro non sarà possibile parametrare tutti questi e altri aspetti in un algoritmo; in effetti si sente parlare sempre più spesso di analisi predittiva e intelligenza artificiale.

Ma almeno finora non è stato fatto. E allora dobbiamo ancora usare la nostra intelligenza.

Non è da escludere che certi sistemi di tariffazione automatica possano anche essere utilizzati, ma deve farlo chi sa interpretarli e valutarli, non chi li accetta passivamente.

Qui il rischio è grosso: la supervisione di qualcuno che decide se la tariffa indicata dal software è corretta oppure no è necessaria.

Certo è che se la deve correggere spesso, si corre il rischio di non fidarsi più dello strumento e allora diventa inutile.

Le strategie fuorvianti

Altra strategia spesso fuorviante è quella di basarsi su un Rate Checker, ossia fare i propri prezzi basandosi su quelli che stabiliscono gli altri.

Un atteggiamento, questo, che dà per scontato il fatto che gli altri sono più bravi di noi (altrimenti perché prenderli in considerazione?). E che gli altri lavorano nello stesso modo nostro (stessi gruppi, stessa strategia, stessa occupazione).

Si tende a banalizzare il prezzo; sembra quasi che si provi vergogna a pensare che il prezzo possa condizionare le scelte e che qualcuno possa scegliere il mio hotel perché costa meno.

Quando l’albergatore non ragiona come il cliente

Questa è la percezione dell’albergatore, ma il cliente è spesso più sveglio e cerca la soluzione migliore per lui.

Il prezzo ha un peso molto importante, ma è altrettanto vero che anche la qualità conta.

Ma la qualità a cui fa riferimento non è quella di cui è convinto l’albergatore, bensì quella che emerge dai commenti.

E qui si apre un altro capitolo.

Franco Laico

Revolution PlusPerché un software Revenue non sostituisce l’uomo
Continua a leggere

Dall’uso del foglio Excel a un prodotto come Revolution

Quando si comincia a considerare di migliorare la redditività di una struttura alberghiera (ma penso che il ragionamento sia universale) bisogna cominciare a capire bene cosa stiamo facendo, dobbiamo muoverci in maniera agevole e con una certa competenza tra numeri e percentuali.

Revolution PlusDall’uso del foglio Excel a un prodotto come Revolution
Continua a leggere

Revolution Plus protagonista alla BTO

Chi opera nel settore turistico-alberghiero, chi ha finalmente compreso l’enorme contributo che possono dare le nuove tecnologie nel processo di crescita economica della propria azienda, già sa che a Firenze c’è un appuntamento da non perdere: la decima edizione di BTO – BUY TOURISM ONLINE, l’evento dedicato alle innovazioni nel settore travel.

Revolution PlusRevolution Plus protagonista alla BTO
Continua a leggere

Revolution Plus, da oggi è integrato anche con Octorate

Buone nuove per gli albergatori che si sono semplificati la vita – o che si apprestano a farlo – affidandosi a Revolution Plus: da oggi il software per il revenue management si interfaccia anche con il channel manager di OCTORATE, il sistema che permette di aggiornare le variazioni dei prezzi delle camere di una struttura sui portali delle OTA, le Online Travel Agency.

Revolution PlusRevolution Plus, da oggi è integrato anche con Octorate
Continua a leggere

Offerta Speciale 2017

Revolution Plus, oltre a semplificare la vita degli albergatori, è anche conveniente. Certo, perché chi decide di dotarsi di questo software di Revenue Management, in questo periodo può approfittare dei pacchetti promozionali pensati per il 2017. Chi ci sceglie entro il 31 dicembre può fare affidamento su due proposte: Pacchetto Easy e Pacchetto Top.

Revolution PlusOfferta Speciale 2017
Continua a leggere

Incontraci al TTG 2017

Se vuoi saperne di più su Revolution Plus, possiamo vederci alla 54esima edizione di TTG Incontri, in programma dal 12 al 14 ottobre 2017 a Rimini. Durante l’evento clou del settore turistico in Italia saremo presenti con uno spazio espositivo – al Padiglione A3 – Corsia 5, Area 101 – per mostrare dal vivo tutte le peculiarità e i vantaggi offerti dal nostro software di revenue management.

Revolution PlusIncontraci al TTG 2017
Continua a leggere